Benito Mussolini

L’amante del cardinale. Claudia Particella. Romanzo storico

13,00

Questo romanzo “d’appendice”, pubblicato a puntate sul giornale socialista «Il Popolo» nel 1910, racconta la scandalosa vicenda del travolgente rapporto amoroso tra il principe-vescovo Emanuele Madruzzo e Claudia Particella. La storia della devastante passione del cardinale per la femme fatale dagli «occhi che sapevano la malia delle velenose passioni» è realmente accaduta a Trento nel XVII secolo e ben documentata. Il romanzo non lascia trasparire soltanto le idee politiche e anticlericali del Mussolini di allora (socialista rivoluzionario e «catastrofico», come si autodefiniva), nonché le sue idee sulla femmina – corrotta e corruttrice, capricciosa e incontrastata vincitrice sul maschio –, ma colpisce perché svela un Mussolini poco noto: autore affascinante, per certi versi, ambiguo, che proietta sui suoi personaggi le proprie pulsioni eversive, le idiosincrasie e le frustrazioni sessuali; scrittore tutt’altro che sprovveduto, che cita con disinvoltura Dante e Virgilio, san Francesco e le Sacre Scritture, Machiavelli e Cervantes.