Lorenzo Braccesi

Zenobia l’ultima regina d’Oriente

L’assedio di Palmira e lo scontro con Roma

13,00

Versione ebook

Il sogno dell’ultima regina d’Oriente era di veder rinascere un grande regno ellenistico dal Nilo al Bosforo, piú esteso di quello di Cleopatra, ma la sua aspirazione si infranse per un errore di valutazione politica: aver considerato l’impero di Roma prossimo alla disgregazione. L’ultimo atto delle campagne orientali di Aureliano si svolse proprio sotto le mura di Palmira, l’esito fu la sconfitta della regina Zenobia e la sua deportazione a Roma, dove l’imperatore la costrinse a sfilare come simbolo del suo trionfo. Le rovine monumentali di Palmira – oggi oggetto di disumana offesa – ci parlano della grandezza del regno di Zenobia e della sua resistenza eroica.
Ancora attuale è la tragedia di questa città: rimasta intatta nei secoli, protetta dalle sabbie del deserto, è crollata sotto la furia della barbarie islamista.

Lorenzo Braccesi

storico e saggista, è stato professore ordinario di Storia greca nelle Università di Torino, Venezia e Padova.
Per la Salerno Editrice ha pubblicato Livia (2016), Zenobia l’ultima regina d’Oriente. L’assedio di Palmira e lo scontro con Roma (2017), e Olimpiade regina di Macedonia. La madre di Alessandro Magno (2019). Il suo ultimo libro è Arrivano i barbari. Le guerre persiane tra poesia e memoria (Roma-Bari 2020).