Ettore Cantoni

Vita a rovescio

18,00

I cinque racconti riuniti in “Vita a rovescio” – apparsa postuma el 1930 – delineano con piena esattezza la particolare vena narrativa di Ettore Cantoni (1887-1927), scrittore triestino caratterizzato da uno spiccato gusto per il paradosso, troppo presto sottratto alle lettere da una fine immatura.
In queste pagine troviamo situazioni spinte con leggerezza al limite della verosimiglianza, ma senza perdere di presa sulla realtà: la prosa asciutta e lunare di Cantoni riesce, infatti, a sottrarre gravità a fatti e personaggi, ma non attendibilità. Un umorismo arioso, sorridente, attratto più dalle visioni fantastiche di Verne, che dai coevi scandagli psicanalitici, sempre sull’orlo del precipizio, e sempre salvo grazie a uno spensierato quanto immotivato lieto fine.