Urmuz Urmu

Pagine bizzarre

6,00

È la prima raccolta integrale, in italiano, delle postume Pagine bizzarre vergate dal geniale narratore rumeno Urmuz (pseudonimo di Demetru Demetrescu Ionescu-Bazău, 1883-1923), considerato il “padre” virtuale delle avanguardie europee, dal Dadaismo al “teatro dell’assurdo”, ai poeti postmoderni e “testualisti”.
Di lui Eugène Ionesco ha scritto: «Urmuz inventò (…) un vero e proprio linguaggio surrealista (…); è veramente uno dei precursori della rivolta letteraria universale».