Paolo Orvieto

Il mito di Faust. L''uomo, Dio, il diavolo

23,00

Torna il personaggio mitologico di Faust con tutte le sue sfumature più significative, a raccontare la parabola dell’uomo nella storia. La celeberrima figura dello studioso, che tanto fascino esercitò su autori quali Marlowe, Goethe, come pure Pessoa, Landolfi, ecc., narra l’attuale ed inquietante scontro e confronto dell’uomo con Dio e con Satana, con il Bene e con il Male, con il Padre “castrante” e il mefistofelico adulatore. Così Faust diviene strumento di perdizione di un’innocente, ma è anche un Dioniso assetato della nietzscheana “volontà di potenza”, come pure un genio malato e malinconico. Faust come Mefisto allora, Faust come Simon Mago e come l’Ebreo Errante, ma soprattutto e sempre Faust come uomo.

Paolo Orvieto

Paolo Orvieto ha insegnato Storia della critica all’Università di Firenze. Con la Salerno Editrice ha pubblicato tra gli altri: Buoni e cattivi del Risorgimento. I romanzi di Garibaldi e Bresciani a confronto (2011) e Da Giuda a Manzoni.