Cinzia Bearzot

I Greci e gli altri. Convivenza e integrazione

Partendo da un tema cruciale, quello della consapevolezza identitaria greca e del modo in cui essa influì sul rapporto con chi vi era estraneo, questo saggio di Cinzia Bearzot prende in esame il rapporto fra cittadini e stranieri (liberi o schiavi, residenti o non residenti) nella città greca, seguendone l’evoluzione dall’arcaismo all’età ellenistica. Una questione di grande rilievo, con cui la nostra società si sta confrontando solo in tempi relativamente recenti, ma che ha radici lontanissime, ben al di là della nascita delle nazioni. Le differenze di carattere etnico, linguistico, religioso, culturale, sociale, suscitano inevitabilmente un sentimento di estraneità, con cui è necessario fare i conti, per poter affrontare il complesso problema della convivenza e dell’integrazione. Il confronto con l’esperienza del mondo antico non fornisce soluzioni ai conflitti attuali (che non possono prescindere dal contesto storico in cui maturano), ma ci offre certamente significativi elementi di riflessione.

Cinzia Bearzot

Cinzia Bearzot insegna Storia greca all’Università Cattolica di Milano. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo La polis greca, Bologna 2009