AA.VV.

«Pigliare la golpe e il lione». Studi rinascimentali in onore di Jean-Jacques Marchand

46,00

Il presente volume, tutto di studi rinascimentali, rende omaggio a Jean-Jacques Marchand nel momento della conclusione della sua attività di professore ordinario presso la Sezione di italiano dell’Università di Losanna. Studioso di ampi interessi, che vanno da Dante ai contemporanei, con significative aperture verso la produzione letteraria di lingua italiana nel mondo (con particolare riguardo per la Svizzera), Marchand ha soprattutto concentrato le sue energie sulla letteratura del Quattro e del Cinquecento. Il taglio cronologico fa perno proprio su Niccolò Machiavelli, nel cui settore i risultati filologici e critici raggiunti dallo studioso hanno segnato momenti fondamentali delle ricerche degli ultimi trent’anni. Il volume si articola in tre sezioni: la prima, e più cospicua, è intitolata a Machiavelli e dintorni. Qui, oltre a toccare questioni filologiche relative all’edizione critica del Principe e a luoghi problematici della Mandragola, si affrontano temi storiografici e formali attinenti a Francesco Guicciardini e alla storiografia toscana in generale. La seconda sezione, Poesia lirica e poema cavalleresco, guarda al Marchand specialista di poesia quattro-cinquecentesca, mentre con la terza, Questioni teoriche e percorsi intellettuali, si è intesa evidenziare la disponibilità dello studioso ad utilizzare nelle sue ricerche chiavi di lettura e di interpretazione in grado di superare i limiti strettamente disciplinari. Il volume – completato dalla Bibliografia degli scritti del festeggiato –, oltre a essere, dunque, un omaggio e un augurio, si presenta anche come laboratorio di proposte critiche e di spunti per gli studi e gli approfondimenti futuri.