Paola Pizzo

La croce e la kefiah

Storia degli arabi cristiani in Palestina

15,00

Versione ebook

Arabi, cristiani e palestinesi. Molte identità in una storia ricca e complessa, minacciata da opposti nazionalismi e risorgenti estremismi. 

La croce e la kefiah: due simboli che sembrano in contraddizione l’uno con l’altro, eppure la storia dimostra il legame ancora vivo tra una terra, la Palestina, e una fede, quella dei cristiani, da sempre a contatto. Ma dopo le rivolte della Primavera araba tutto è cambiato in Medio Oriente. Specialmente per i cristiani. Assistiamo oggi all’erosione di comunità antichissime che rischiano di scomparire. Sono comunità cosí importanti per l’identità dei loro paesi che definirle «minoranze» appare riduttivo se non addirittura offensivo. Ma qual è la loro storia? Quale futuro attende i cristiani arabi in Palestina? Il multiconfessionalismo tradizionale del Medio Oriente è uno dei bersagli dei conflitti in corso.
La millenaria convivenza di ebrei, cristiani e musulmani ha svolto un ruolo di garanzia del carattere plurale dei paesi in quest’area, sopravvissuta anche allo shock del 1948, con la nascita di Israele. Questo libro vuole rendere giustizia a una storia antica e attuale, con la preoccupazione che, se cade la convivenza multireligiosa in Palestina, potrà estinguersi in tutto il Medio Oriente. I segnali del declino ci sono da tempo. Ma se questo avvenisse, sarebbe una sconfitta per tutti, musulmani, cristiani ed ebrei insieme. 

Paola Pizzo

insegna Storia contemporanea dei paesi islamici all’Università di Chieti-Pescara. Si occupa di storia del Mediterraneo e dei rapporti interreligiosi in Medio Oriente.
Tra le sue pubblicazioni si ricordano: L’Egitto agli egiziani! Cristiani, musulmani e idea nazionale, 1882-1936 (Torino 2003; Premio «Sissco» 2003); Islam nel Mediterraneo. L’incontro con l’Europa, le sfide della modernità (Lanciano 2010).