«Corriere della sera» del 25/02/2005