Gustave Flaubert

La leggenda di San Giuliano l'Ospitaliere

8,00

Esaurito

Progetto caro a Flaubert (1821-1880), che lo coltivò per circa trent’anni prima di consegnarlo alle stampe, nell’aprile del 1877, la Leggenda narra la terribile storia dello spietato cacciatore Giuliano, che, dopo essersi macchiato del sangue di innumerevoli animali e aver corso il mondo attraverso mille avventure, uccide i genitori, si infligge durissime penitenze e guadagna alfine la gloria celeste.
La vicenda, nota all’A. per il tramite di varie fonti, viene trattata con somma perizia, fino a raggiungere l’estrema raffinatezza di un vero e proprio bijou letterario: al sapiente intreccio di elementi fiabeschi, agiografici, epico-cavallereschi, soprannaturali, orrorosi, scritturali, corrisponde infatti il paziente lavoro di cesello linguistico, grazie al quale termini arcaici, parole rare, accezioni desuete vengono incastonati, sorta di perle lucenti, nel tessuto vivo della lingua corrente.
In apparenza semplice, ingenua, “facile”, la Leggenda – qui con testo francese a fronte – si rivela dunque ad un più attento scandaglio, opera di grande ricchezza e complessità, vero capolavoro di lingua e di stile.