AA.VV.

Inni a Priapo

6,00

Esaurito

Priapo è un dio agreste, un po’ rozzo, oggetto di culti semplici e poveri, sicuramente meno “nobile” dei suoi compagni del pantheon greco e latino. Ma, dotato com’è di un fallo enorme, davvero maestoso, non se ne preoccupa più di tanto: ciò che ha, e che viene cantato in numerosi e anonimi “priapei”, basta a colmare ogni presunto gap.
Nell’elegante versione di Esule Sella (già traduttore dell’intero Corpus Priapeorum) sono proposti, con testo latino a fronte, cinque carmi attribuiti a Tibullo e a Virgilio, insieme a un anonimo Inno a Priapo finale.