Giulia Poggi

Gongora

14,99

Svuota
Versione cartacea

La prima monografia italiana completa del grande poeta andaluso

La prima monografia completa sul grande poeta di Cordova, che, partendo dalle sue vicende bio­grafiche, indaga le ripercussioni che le sue opere ebbero sulla poesia del novecento (e del nostro secolo).

Articolato in cinque parti, il volume ricostruisce le più importanti tappe della formazione poeti­ca dell’andaluso mettendo in evidenza come la pratica imitativa dei suoi anni giovanili (sonetti, canzoni, madrigali, spesso ispirati a modelli ita­liani), intrecciata con la ripresa di versi e motivi tradizionali, dia luogo a un’ampia sperimenta­zione di metri e generi lirici. Sperimentazione che a sua volta sfocia nei suoi due grandi po­emi: il Polifemo, rivisitazione in chiave barocca del mito teocriteo e ovidiano del gigante in­namorato della ninfa Galatea e le incompiute, e ancora per tanti versi enigmatiche, Soledades.

Conclude il volume una sezione dedicata alla riscoperta del poeta andaluso da parte della ge­nerazione dei poeti spagnoli del 27 (fra cui Gar­cía Lorca) e alla sua ricezione in ambito italiano testimoniata da un numero crescente di tradut­tori novecenteschi, il primo e più illustre dei quali è Ungaretti.

 

Giulia Poggi

Giulia Poggi, ha insegnato nelle Università di Pisa, Siena, Verona. Si è occupata prevalentemente di letteratura dei secoli d’oro e in particola­re della poesia di Góngora cui ha dedicato vari saggi, alcuni dei quali raccolti nel volume Gli occhi del pavone (Firenze, 2009).