Matteo Sanfilippo

Faccia da Italiano

9,99

Svuota
Versione cartacea

La storia dell’emigrazione italiana è spesso circoscritta al periodo compreso tra la fine dell’Ottocento e la prima metà del Novecento: si dimenticano le origini, che affondano nei secoli addietro, e al Cinque-Seicento, quando, ancora senza patria, si parlava già di espatri. Ed è da lì che è possibile far risalire la storia della rappresentazione negativa degli Italiani all’estero,  che è fenomeno quindi di lunga durata. Matteo Sanfilippo ricostruisce la genesi e le motivazioni dei pregiudizi contro gli Italiani, stratificati nel tempo e duri a morire, ricordando, tra le plebi informi delle ondate transatlantiche, le rocambolesche vicende di alcuni illustri emigrati.

Matteo Sanfilippo

MATTEO SANFILIPPO insegna Storia moderna all’Università della Tuscia. Condirige l’«Archivio storico dell’emigrazione italiana». Ha curato, con P. Corti, il volume degli Annali della Storia d’Italia Einaudi sull’emigrazione (2009).