Niccolò Machiavelli

Dieci lettere private

7,00

Esaurito

Di Machiavelli è a tutti noto il lato più ufficiale e “serio”, quello dello studioso di complessi problemi storici e politici. Ma queste Dieci lettere sono state raccolte proprio con lo scopo di far conoscere qualcosa in più anche dell’“uomo” Machiavelli, e di mostrare lati, insospettabili ai più, del suo carattere e della sua vita quotidiana.
Scritte fra il dicembre del 1509 e l’agosto del 1525, rivolte a diversi interlocutori, ma in maggioranza all’amico Francesco Vettori, le lettere in questione svelano le passioni, le abitudini e le private opinioni del geniale Segretario fiorentino, offrendone un ritratto per più versi sorprendente. Non è difficile infatti scorrendo queste pagine, cogliere il Machiavelli mentre narra sfortunate avventure erotiche o spettegola sulle “particolari” tendenze di un amico comune, o ancora è preoccupato per gli urgenti lavori da apportare alla casa di campagna e per i quali non ha i denari sufficienti. In ogni situazione, però, Machiavelli appare soprattutto un narratore sapidissimo e inventivo, un trasfiguratore della realtà su moduli esplicitamene novellistici, memori della lezione stilistica bocacciana.
Un vivacissimo registro parodico, il filtro di una grande cultura letteraria che si frammette efficacemente fra la realtà più corriva e lo sguardo saggio e divertito che la osserva: ecco l’atteggiamento ironico e riflessivo, sapiente e disincantato di queste missive, in cui facilmente si ritrovano il genio e l’acutezza interpretativa che avevano presieduto alle grandi opere teorico-politiche e storiografiche.

Niccolò Machiavelli

La figura di Niccolò Machiavelli (1469-1527) è sicuramente una delle più note e studiate non solo in Italia, ma nel mondo.