Salvatore Di Giacomo
Lettere a Lionello Balestrieri
 
I tuoi acquisti
Non ci sono libri in acquisto  
 
Rassegna stampa relativa al volume

18/01/2018 - Mattino
Leggi l'articolo >>

 
Tutta la rassegna stampa dell'opera>>

Registrati per ricevere la Newsletter
Offerte

MALATO ENRICO
In difesa della Società Dantesca italiana

IACOMO DELLA LANA
Commento alla ‘Commedia’

Guido da Pisa
Expositiones et glose. Declaratio super ‘Comediam’ Dantis


Tutti i libri in offerta >>

L'autore. Salvatore Di Giacomo (Napoli, 1860-1934) deve la sua fama internazionale alle poesie e canzoni in napoletano, ma fu anche narratore, drammaturgo, giornalista, critico d’arte, storico. Lionello Balestrieri (Cetona, 1872-1958), pittore e incisore, dopo un periodo parigino si stabilì a Napoli dove fu attivo nell’associazionismo artistico e diede una nuova impronta all’Istituto d’Arte Industriale come direttore.

Curatore: a cura di Patricia Bianchi


Faville - 57, pp. 168, con 24 tavole f.t.
gennaio 2018
Soggetto
Letteratura italiana II. Otto e Novecento. Testi
Letteratura italiana II. Otto e Novecento. Saggi
ISBN. 978-88-6973-224-9

€ 19,00
 

L'opera. La raccolta, finora inedita, custodita presso la Fondazione Balestrieri di Cetona, è composta da circa sessanta tra lettere, cartoline, biglietti datati dal 1902 al 1921, inviati da Di Giacomo a Lionello Balestrieri. Famoso come “il pittore della musica” per il suo Beethoven (1900), apprezzato anche come incisore, nel 1901 il cetonese Balestrieri incontra a Napoli Di Giacomo, con il quale stringe una duratura amicizia e un sodalizio artistico. Di Giacomo chiede a Balestrieri degli acquerelli per le copertine delle proprie pubblicazioni e lo incoraggia nella sua arte e nel suo lavoro. Un’amicizia che attraversa una lunga stagione di radicali cambiamenti culturali: nell’epistolario si ricordano Domenico Morelli e Carlo Carrà. Creativamente inquieti, i due artisti sembrano trovare serenità nella vita familiare e nella reciproca frequentazione: villeggiature, pranzi e passeggiate fuori città. Il fascino della parola digiacomiana, leggera e colta, rende piacevole la lettura di questo carteggio, fonte di informazioni per la storia letteraria e artistica di inizio secolo.

 

   

Università Contatti Uffici operativi