Luciano Canfora, Gli occhi di Cesare. La biblioteca latina di Dante
Qual era il Cesare che Dante conosceva? Cosa vi ha aggiunto di suo? Come si concilia un tale impianto ideale incentrato sull’idea di impero con l’enfasi ammirativa riservata da Dante al nemico giurato di Cesare, Catone Uticense? Entrare in tale labirinto intellettuale e poetico è l’obiettivo di questo breve libro, che approda – non immotivatamente – ad una riconsiderazione del rapporto complesso e ammirativo di Dante nei confronti del mondo cosiddetto classico e soprattutto della grande cultura pagana. More info >>

€ 4,99

Paolo Grillo, L'aquila e il giglio. 1266: la battaglia di Benevento
La battaglia di Benevento del 1266 è comunemente presentata come una sorta di malvagio scherzo del destino ai danni di Manfredi, il figlio dell’imperatore Federico II, che venne sconfitto dalle forze di Carlo d’Angiò, al quale riuscí in tal modo di impadronirsi del Regno di Sicilia. More info >>

€ 9,99

Tiziano Zanato, Boiardo
E’ la prima vera monografia dedicata al poeta conte di Scandiano. Prende in esame la vita e l’intero arco della sua produzione, non solo quella più nota e popolare come l’Orlando innamorato, ma anche le traduzioni degli storici latini (Cornelio Nepote, Riccobaldo da Ferrara) e greci (Senofonte ed Erodoto). Si dà poi spazio alle opere in versi latini della giovinezza e non si tralasciano le terzine scritte per un mazzo di carte da gioco. More info >>

€ 12,99

Aldo Andrea Cassi, Santa, giusta, umanitaria. La guerra nella civiltà occidentale
Una riflessione sulla cultura che più di tutte ha speculato sull’uso della violenza come strumento politico. Fin dagli antichi greci la guerra è stata oggetto di riflessione da parte di pensatori e filosofi, che la consideravano “giusta” (Aristotele), una condizione necessaria della stessa socialità. More info >>

€ 7,99

Francesco Benozzo, Carducci
Poeta, professore, filologo, uomo pubblico dell’Italia risorgimentale, Carducci resta ancora oggi un personaggio più frainteso che letto.
Il libro indaga il rapporto tra la sua indole rivoluzionaria, sdegnosa e solitaria e la società di transizione tra Ottocento e Novecento, che egli visse e interpretò in tutte le sue più laceranti contraddizioni. More info >>

€ 9,99

Renzo S. Crivelli, Eliot
In libreria dall'8 ottobre. A cinquant’anni dalla scomparsa, T.S. Eliot si conferma tra i massimi poeti del XX secolo, uno dei grandi innovatori del Modernismo. Il suo poemetto The Waste Land resta l’emblema della decadenza dell'Europa dopo la prima guerra mondiale, quando l'umanità perde ogni punto di riferimento spirituale e cade nella barbarie. Un insegnamento, il suo, ancor oggi attuale. Questo libro conferma la modernità di molte sue teorie, alla cui base sta la convinzione di un’Europa divisa anziché unita. More info >>

€ 9,99

Stefano Tabacchi, Mazzarino
IN LIBRERIA DAL 29 OTTOBRE.
Mazzarino: abile burattinaio della politica europea o pallida controfigura di Richelieu? Stefano Tabacchi ricompone l’immagine di Mazzarino, il Cardinale italiano alla corte di Francia, l’abile manovratore e dominus assoluto della politica europea del XVII secolo. La biografia indaga sul vero ruolo che Mazzarino ebbe in quella particolare fase della storia francese ed europea rappresentata dalla transizione verso l’assolutismo monarchico. More info >>

€ 13,99

Giulio Ferroni, La scuola impossibile
More info >>

€ 6,99

Paolo Orvieto, De Sanctis
Nel 2017 si celebra il bicentenario della nascita di un grande italiano, Francesco De Sanctis (1817-1883), al quale è stato attribuito il non piccolo merito di essere stato il vero fondatore della critica italiana, grazie alla sua produzione saggistica e alla fondamentale Storia della letteratura italiana (1870-’71). È stato un autore che ha attraversato quasi l’intero Ottocento e che ha segnato in profondità la stagione di passaggio verso l’Unità, alla quale ha partecipato attivamente in prima persona. More info >>

€ 4,49

Franca Giansoldati, La marcia senza ritorno. Il genocidio armeno
La notte del 24 aprile 1915 ebbe inizio il ‘Grande Male’, il Metz Yeghern. Sono passati cento anni dal genocidio armeno. Cento lunghi anni di silenzi colpevoli, di verità non ancora condivise. L’anniversario rappresenta un’occasione per riflettere su una vicenda controversa: la storia oggi interpella i governi per il riconoscimento del genocidio di un milione e mezzo di armeni. La condanna di un crimine simile rappresenta un atto di giustizia verso le vittime, verso la coscienza umana, verso i superstiti. Con una lettera di Papa Francesco. More info >>

€ 7,99


[Pag.Prec.]
1 2 3 4 5 6 7 8 9
     
 
I tuoi acquisti
Non ci sono libri in acquisto  
 
Registrati per ricevere la newsletter
Rassegna stampa

25/04/2018 - Avvenire
Angelantonio Spagnoletti

Filippo II

Leggi l'articolo >>

25/04/2018 - Italia oggi
Maria Candida Ghidini

Dostoevskij

Leggi l'articolo >>

24/04/2018 - Immaginazione
Stefano Carrai

Saba

Leggi l'articolo >>

Tutta la rassegna stampa >>

Notizie&Appuntamenti
19/10/2017 - Roma, Viale Manzoni 47, Villa Altieri, Salone delle Conferenze More info >>
15/06/2017 - Roma, Biblioteca Nazionale Centrale, Viale Castro Pretorio 105 More info >>
14/06/2017 - Roma, Chiesa Valdese, via IV Novembre 107 More info >>
I 40 anni della Salerno Editrice >>
   
Offerte

CESARI ANTONIO
Bellezze della ‘Commedia’ di Dante Alighieri

MALATO ENRICO
Dante e Guido Cavalcanti. Il dissidio per la ‘Vita nuova’ e il «disdegno» di Guido

CHIROMONO MATTEO
Chiose alla 'Commedia'

   
Tutti i libri in offerta >>
 

Università Contatti Uffici operativi