Stefano Tabacchi
La strage di San Bartolomeo. Una notte di sangue a Parigi
 
I tuoi acquisti
Non ci sono libri in acquisto  
 
Rassegna stampa relativa al volume

13/04/2018 - Venerdì di Repubblica
Leggi l'articolo >>

 

14/03/2018 - Voce di Parma
Leggi l'articolo >>

 

20/02/2018 - Corriere della sera
Leggi l'articolo >>

 
Tutta la rassegna stampa dell'opera>>

Registrati per ricevere la Newsletter
Offerte

Alison Morgan
Dante e l’aldilà medievale

Brenda Deen Schildgen
Dante e l'Oriente

Enrico Malato
Dante al cospetto di Dio


Tutti i libri in offerta >>

L'autore. STEFANO TABACCHI è funzionario parlamentare e storico dell’età moderna. Si è occupato in particolare di storia degli antichi Stati italiani e di storia della Francia. Per la Salerno Editrice ha pubblicato Maria de’ Medici (2012) e Mazzarino (2015).



Aculei - 30, pp. 156
febbraio 2018
Soggetto
Storia moderna. Saggi
ISBN. 978-88-6973-271-3

€ 13,00
 

L'opera. In libreria dal 22 febbraio.

Il 18 agosto 1572 si celebrò a Parigi il matrimonio tra Margherita di Valois e Enrico di Borbone, che avrebbe dovuto segnare la riconciliazione tra cattolici e protestanti dopo una lunga guerra civile. Cinque giorni dopo, nella notte tra il 23 e il 24 agosto, i capi militari dei protestanti furono uccisi per ordine del re. Nelle ore successive bande armate uccisero centinaia di ugonotti parigini, accanendosi su donne, vecchi e bambini, in un delirio di sangue che trasformò Parigi in un carnaio. Il libro analizza in tutte le sue sfaccettature questo evento apparentemente irrazionale, ma in realtà frutto di una devastante miscela di crisi politica e conflitto religioso, esaminando il ruolo dei vari attori: il re Carlo IX, la regina madre Caterina de’ Medici, il papato, la Spagna, i gruppi di cattolici militanti parigini. Ne risulta una innovativa lettura della notte di San Bartolomeo come evento centrale nella storia dell’Europa del Cinquecento e nell’affermazione dell’assolutismo del potere politico.

 

   

Università Contatti Uffici operativi